Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Settimana della Lingua e della Cucina italosvizzera

Data:

13/11/2020


Settimana della Lingua e della Cucina italosvizzera

Per la prima volta in Bolivia, tra il 16 ed il 22 novembre, si terrà la celebrazione digitale della Settimana della Lingua e della Cucina italosvizzera, durante la quale si diffonderanno diverse attività sulla lingua, sulla cucina e sulla cultura italiana e svizzera. Gli organizzatori della Settimana sono l’Ambasciata d’Italia, l’Ambasciata della Svizzera, la Sede di La Paz della Società Dante Alighieri, la Facoltà di Scienze Umanistiche e dell’Educazione della UMSA e la Camera Boliviana di Industria e Commercio.
“La lingua ci permette di unirci e di vedere punti di contatto invece di differenze”, segnala l’Ambasciatore d’Italia, Francesco Tafuri.
Questa attività si inserisce nell’ambito della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, creata nel 2001 dall’Accademia della Crusca con l’oggettivo di promuovere i diversi aspetti della lingua italiana in tutti i paesi. La novità di questa prima versione in Bolivia è quella di risaltare la cultura italosvizzera. L’italiano è la lingua materna di otre mezzo milione di svizzeri (8,1% della popolazione) ed è la terza lingua nazionale della Svizzera, che accoglie la terza comunità di italiani più grandi fuori dall’Italia. È parlata ufficialmente in Ticino e nei Grigioni.

“La Svizzera italiana gioca un ruolo molto importante nella cultura svizzera”, afferma l’Ambasciatrice della Svizzera in Bolivia, Edita Vokral.

Che cosa succede quando due culture così ricche come l’italiana e la svizzera si incontrano? Si arricchiscono, è la risposta degli organizzatori della Settimana, che in questo spazio desiderano mostrare come l’eredità di rafforza ancora di più in territorio boliviano grazie ad una delle sue espressioni più gustose: la cucina.

Tre video presentano l’esperienza culinaria dei residenti in Bolivia, quello di Casa Venturini (Cochabamba), del Ristorante Aosta (Sucre) e del Ristorante Zanella (Santa Cruz). L’incontro culturale in ambito artistico verrà analizzato in una conferenza sui movimenti del Futurismo e del Dadaismo (sorti in Italia e in Svizzera) dall’Arch. Gastón Gallardo, docente della UMSA. Le convergenze linguistiche e culturali saranno il centro del dialogo tra i professori Mauro Costantino (italiano, docente della UMSA) e Silvano Biondi (Svizzero, docente della UMSS). Finalmente, il Concorso Cucina come Artusi inviterà il pubblico a preparare e condividere le proprie ricette, seguendo l’appassionata visione del cuoco e scrittore italiano del XIX secolo, Pellegrino Artusi.

Tutta la Settimana della Lingua e della Cucina italosvizzera si svolgerà in modalità digitale, attraverso le utenze Facebook @EmbajadaSuizaLaPaz, @DanteAlighieriLaPaz e quella Twitter @italyinbolivia. A conclusione le attività saranno disponibili anche nel canale Youtube dell’Ambasciata d’Italia (#ItalyinBolivia).


525