Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Traduzione e legalizzazione dei documenti

Per prenotare un appuntamento cliccare sul link: Prenot@mi

L’Ambasciata non effettua traduzioni.

AVVISO PER I TRADUTTORI LIBERI PROFESSIONISTI

In mancanza di un Albo Professionale di Traduttori, dal 2 gennaio 2024 quest’Ambasciata si avvarrà di traduttori certificati dalla competente Autorità Giudiziaria dello Stato Plurinazionale di Bolivia.

Pertanto i traduttori liberi professionisti che desiderano svolgere un servizio a favore degli utenti di questa Ambasciata dovranno essere accreditati come periti presso il “SISTEMA ODÍN v1.0 Sistema de Registro y Actuación de Peritos, Intérpretes y Traductores”  del Tribunale Supremo di giustizia.

Secondo il regolamento (che ciascun traduttore ha il dovere di verificare https://odin.organojudicial.gob.bo/Documents/ReglamentodePeritosInterpretesyTraductores.pdf) il  traduttore deve prima registrarsi sul sito: https://odin.organojudicial.gob.bo/  e caricare i documenti indicati di seguito in pdf, i quali successivamente devono essere presentati in cartaceo alla Direzione dei Servizi Giudiziari di un Tribunale Dipartimentale di giustizia dello Stato Plurinazionale di Bolivia.

I documenti indicati dal regolamento suindicato sono:

  1. Certificato del casellario giudiziario ed Eventuale certificato di precedenti disciplinari rilasciato dall’ordine dei professionisti, se corrisponde.
  2. Curriculum vitae;
  3. Diploma di Laurea;
  4. Diplomi corsi post-laurea (diploma, master, dottorato)
  5. Diploma di relativi ai corsi di aggiornamento;
  6. Attestati che dimostrino che il traduttore ha un’esperienza minima di un (1) anno nella specialità esercitata;
  7. Eventuale iscrizione all’Albo dell’area di studio dell’interessato;
  8. Se la formazione non deriva da studi universitari, deve essere presentata una certificazione rilasciata dagli istituti dove è stata realizzata la formazione e/o certificati che attestano l’idoneità come traduttore.
  9. Fotocopia di un documento d’identità;
  10. Tre fotografie a colori, dimensioni 4 x 4, sfondo rosso.

Come segnalato nel regolamento, dopo la registrazione, la Direzione Dipartimentale dei Servizi Giudiziari procederà a rilasciare le rispettive credenziali.  Una copia delle credenziali rilasciate da ciascun Tribunale Dipartimentale dovrà essere presentata a questa Ambasciata a cura di ciascun libero professionista, prima o in occasione della prima traduzione eseguita a partire dell’anno 2024. In questo modo verranno accettate tutte le successive traduzioni da conformare, che possono essere eseguite anche a favore di utenti provenienti da altri Dipartimenti.

 

TRADUTTORI

La Paz:

Sucre:

Santa Cruz: